Stipulata la convenzione tra il G.A.L. Valle Umbra e Sibillini e BCC di Spello e Bettona, che diventa la tesoreria ufficiale dell’associazione.

SPELLO – Una nuova convenzione tra il G.A.L. (Gruppo di Azione Locale Valle Umbra e Sibillini) e la BCC di Spello e Bettona è stata stipulata stamani a Spello con la banca che si appresta così a diventare la tesoreria ufficiale dell’associazione e a sostenere tutti i settori coinvolti.

L’accordo è stato formalizzato lunedì 20 marzo presso la sede della BCC in presenza, per la banca, del presidente Massimo Meschini e del direttore Maurizio Del Savio, e per il Gal del presidente Gianpiero Fusaro e del direttore Walter Trivellizzi.

“Siamo felici che sia stata la Bcc ad aggiudicarsi il bando e di avere loro come partner – hanno affermato i vertici del Gal – perché da sempre vicini al territorio. Infatti, per capire ancora meglio le esigenze del territorio è necessaria una banca locale che può intraprendere con noi questo percorso”. “Vistavamo aspettando” ha poi commentato Fusaro.

Con questo accordo la banca “conferma ancora una volta la sua vicinanza al territorio e alle sue imprese con l’obiettivo di farle crescere” hanno poi sottolineato i rappresentanti della Bcc. “Il servizio di tesoreria, insieme a tutti gli altri che mettiamo a disposizione del Gal – ha proseguito Meschini – sono strumenti fondamentali per la nostra attività che si confermiamo essere quella di partner del territorio anche alla luce della riforma del mondo del credito cooperativo”.

Durante l’evento è stato inoltre presentato dal Gal il Progetto Leader. Il Gal, è stato ricordato, ha la finalità generale di concorrere alla promozione dello sviluppo rurale, sulla base degli orientamenti espressi dalla Commissione delle Comunità Europee relativa ad iniziative comunitarie in materia di sviluppo rurale (Leader II, Leader+) ed in altri atti comunitari e sulla base delle necessità espresse dai soggetti economici, sociali, culturali operanti nel territorio rurale.

L’associazione concorre alla elaborazione e alla realizzazione di ogni azione utile a promuovere uno sviluppo durevole delle zone rurali, rispettoso delle identità culturali, sociali e dell’ambiente, partecipando attivamente a programmi nazionali e comunitari con le medesime finalità.

L’associazione, è inoltre sottolineato, promuove azioni nei seguenti settori: assistenza tecnica allo sviluppo rurale; formazione professionale e aiuti all’assunzione; turismo rurale; piccole imprese, artigianato e servizi sociali; valorizzazione in loco e commercializzazione di prodotti agricoli, silvicoli e della pesca; tutela e miglioramento dell’ambiente e delle condizioni di vita.

Foto della conferenza.

 20/03/2017

Relazioni con la stampa

Danilo Nardoni

Articolo letto 13 volte

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>