Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale. E’ il tema dell’incontro che si terrà sabato 22 aprile alle ore 10 all’istituto Serafico.

ASSISI– “Il lavoro che vogliamo. Libero, creativo, partecipativo e solidale. Verso la 48ª settimana sociale dei cattolici italiani”. E’ il tema del penultimo incontro in calendario per l’edizione 2017 della Scuola socio-politica “Giuseppe Toniolo” che si svolgerà sabato 22 aprile alle ore 10 presso l’istituto Serafico. L’incontro è organizzato dalla scuola “Toniolo” in collaborazione con la diocesi e con il progetto Policoro. Dopo i saluti di Stefania Proietti, sindaco di Assisi e di monsignor Domenico Sorrentino, vescovo della diocesi di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino seguirà la relazione di monsignor Filippo Santoro, presidente della commissione episcopale per i Problemi sociali e il lavoro, la giustizia e la pace.

Francesca Di Maolo

“Imparare dalle migliori pratiche del territorio per il bene comune” è l’argomento sul quale verteranno le testimonianze di Beatrice Baldaccini dell’Umbra Group; di Marco Matarazzi della Vendini S.r.l.; di Roberto Di Filippo della Di Filippo azienda agraria s.s.; di Bianca Maria Tagliaferri dell’istituto Alberghiero di Assisi e di Carlo Menichini dell’istituto d’istruzione Marco Polo – Ruggero Bonghi. L’incontro sarà moderato da Francesca Di Maolo, direttore della scuola socio-politica “Giuseppe Toniolo” che per l’edizione in corso ha incentrato le lezioni sui temi fondanti della democrazia e della partecipazione responsabile per concludere il ciclo con un convegno sul tema “Informazione e democrazia”.

20/04/2017

Ufficio stampa 
Diocesi Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino

Articolo letto 17 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *