Presentato il Progetto dell’Argine sul Tescio. Sarà realizzato entro Primavera del 2018.

Presentato a Bastia Umbra venerdì 12 maggio, nella Sala della Consulta del palazzo comunale, lo studio di fattibilità dell’argine sul torrente Tescio, a cura degli ingeneri Alessandro Toccaceli e Alberto Capitanucci.

Hanno partecipato all’incontro pubblico il Sindaco Stefano Ansideri e l’Assessore Francesco Fratellini.

L’opera di ingegneria idraulica è stata prescritta dall’Autorità di Bacino del Tevere nel corso dell’esame del piano urbanistico dell’area Franchi, con specifico riferimento alla sicurezza del sottovia ferroviario in via Firenze.

 

I tecnici hanno illustrato i contenuti del progetto che sarà realizzato lungo la sponda sinistra del torrente, dalla confluenza con il fiume Chiascio in direzione di Assisi per una lunghezza di circa 450 mt. Le soluzioni adottate tengono conto della effettiva pericolosità, con la previsione di un argine a bassissimo impatto ambientale e per una spesa complessiva prevista di circa 700 mila euro.

Le caratteristiche del corso d’acqua sono molto particolari: in estate il torrente è quasi in secca, ma nel resto dell’anno risente in modo evidente delle condizioni climatiche ed in particolare delle piogge e delle precipitazioni nevose, che provocano condizioni di piena. L’ingrossamento della portata d’acqua del Tescio assume dimensioni di notevole rilevanza con il rischio di improvvise esondazioni. Fenomeni che in passato sono stati rari ed eccezionali sono state le tracimazioni verificatesi a memoria d’uomo.

L’intervento è previsto per garantire una situazione di sicurezza per una vasta area in prossimità del Tescio ed in particolare nella previsione di realizzare il sottopasso ferroviario di via Firenze.

 

“E’ un passaggio indispensabile se si vuole dare garanzia alla scurezza idraulica di una vasta zona urbana – ha dichiarato Fratellini -.  Siamo, ora, nelle condizioni di avviare il percorso finale della procedura dell’argine, che potrà concludersi al più tardi tra un anno, entro la primavera del 2018, per poi poter dare il via ai lavori del sottopasso ferroviario”.

 

 

Bastia Umbra, 17 maggio 2017

Ufficio Stampa del Sindaco

Articolo letto 53 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *