Progetto Virtus a vele spiegate: Assisi e Bastia Umbra unite dalla palla a spicchi.

Definita la squadra che parteciperà al campionato di Promozione a Bastia: la casa sarà ancora il PalaGiontella

il Presidente Virtus Gianmichele Gnavolini

Prosegue senza sosta il progetto Virtus. La pallacanestro al centro di un lavoro di squadra che riporti giovani e famiglie in prima linea e che unisca due bacini importanti e vicini per l’Umbria e non solo: Assisi e Bastia Umbra. E un filone del progetto già ben definito è quello della prossima squadra che affronterà il Campionato regionale di Promozione Umbria. Un Campionato Open che sarà disputato al PalaGiontella di Bastia Umbra e che vedrà appunto la Virtus Bastia, ramo fondamentale del mondo Virtus, protagonista. Una Virtus Bastia che, nel grande progetto societario, ha come obiettivo primario quello di congiungere il settore giovanile e i piani alti delle Prime Squadre di livello della Virtus Assisi. “Non essendoci un campionato Under 20 – sottolinea il presidente Virtus Gianmichele Gnavolini – tanti giovani potranno far parte della squadra che militerà in Promozione, come progetto a lungo termine, per dotare l’intera Virtus di un settore giovanile che guardi alla Prima Squadra, di alto spessore”. Questa la Rosa che andrà ad affrontare la stagione 2017/2018, composta da giovani ed elementi di vecchia data che hanno sposato il progetto della Virtus Bastia: Marco Affricani, Massimiliano Aisa, Diego Alunni, Nicolò Bacchi, Walter Battaglia, Nicola Bonucci, Alessandro Innocenzi, Davide Laloni, Alessandro Melone, Simone Rossi, Mirko Rossi, Giulio Scarponi. L’allenatore sarà Nicola Barili, coach giovanissimo classe 1990, istruttore di Basket, che sbarca sulla panchina della Virtus Bastia sposando il progetto che porterà la società Virtus verso un orizzonte di crescita, con allenatori interni che sempre saranno i prediletti rispetto ad altri eventuali innesti provenienti dall’esterno. “La squadra che disputerà il campionato di Promozione affronterà quello che potremmo definire ‘il ballo delle debuttanti’ – sottolinea il Presidente – dalle giovanili alle attività di primo livello il salto è grande, ma così potrà essere più veloce e perchè no, bello, in quanto vissuto internamente alla società. La Promozione regionale dovrà essere un punto di lancio che possa dare la possibilità ai nostri ragazzi di affacciarsi al basket che conta”. Da qui l’importanza del bacino bastiolo: “Bastia Umbra è città di sport. Cercheremo di porre la massima attenzione alle famiglie, ai giovani, anche Bastia Umbra, come Assisi e l’Umbria tutta, merita il grande basket. Lavoriamo per riportare la pallacanestro al centro di Bastia Umbra – conclude Gianmichele Gnavolini – non a caso anche per la stagione 2017/2018 il PalaGiontella, messo a disposizione dall’Amministrazione Comunale con in prima persona l’Assessore allo sport Filiberto Franchi al quale va un sentito grazie, sarà un fulcro importantissimo per le attività Virtus. L’Assessore, capendo l’importanza del progetto, ha deciso di ricavare spazi anche oltre il limite consentito nella fase iniziale e ciò è stato, è e sarà, di fondamentale importanza per la crescita e la formazione dei tanti giovani bastioli e non solo che lavoreranno e si adopereranno sportivamente nel mondo Virtus”.

Ufficio Stampa Virtus Assisi

Articolo letto 33 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *