Valore Comune Cannara: “I miracoli/bufala e la sicurezza part-time”.

Tutti noi cannaresi sappiamo che, in seguito agli eventi sismici di ottobre 2016, il ponte sul fiume Topino, che unisce le due parti della città, è sottoposto ad una viabilità regolata da due impianti semaforici in funzione h.24, in nome della sicurezza.

Dalle 19.15 di mercoledì 30 agosto, i semafori sono spenti o meglio lampeggianti.

Per quanto a nostra conoscenza sul ponte non è stato effettuato alcun intervento per cui delle due l’una: o il ponte non aveva necessità del senso unico alternato, oppure deve essere intervenuto nel frattempo un “miracolo” per cui lo stesso è tornato ad essere percorribile senza limitazioni semaforiche esattamente in coincidenza con l’inizio della nostra straordinaria Festa della Cipolla.

Avanziamo pure l’ipotesi del guasto tecnico ma allora bisognava subito attuare un piano di emergenza che prevedesse la sostituzione immediata dei semafori o in alternativa una gestione del traffico manuale. Perché se diamo per vero che il nostro ponte non può sostenere un normale traffico a doppio senso figuriamoci se può reggere l’intensità del traffico della festa.

Di certo un’ulteriore dimostrazione di una gestione degli eventi sismici, da parte della decaduta giunta Gareggia, che dire approssimativa è dire poco. Il tutto anche in considerazione del fatto che, il ponte di Cannara non è inserito, a differenza di quanto pomposamente e soprattutto falsamente dichiarato, in alcun piano di intervento di ricostruzione post sisma. Al netto dei selfie e dei proclami vittimistici, come sempre il nulla, anzi per la vicenda del ponte una coltre di ridicolo.

31/08/2017

Valore Comune Cannara

Articolo letto 22 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *