Sinistra Italiana: “Licenziamenti Colussi: la priorità in Umbria è salvare posti di lavoro”.

Con la Colussi abbiamo di nuovo il caso di un’azienda che promette di investire decine di milioni di euro e licenzia oltre 120 persone.

Da tempo stiamo monitorando, con il puntuale contributo dei rappresentanti sindacali e  dei lavoratori, questa sconcertante politica industriale della Colussi che, mentre sostiene di voler seriamente investire a Petrignano di Assisi, delocalizza una parte ingente della produzione in altri siti produttivi.

Siamo alle solite: l’Umbria più di altre regioni soffre di vicende come questa. Esse sono una parte di una più grave emorragia: meno ricchezza, salari più bassi, perdita di posti di lavoro, giovani che emigrano, diseguaglianze più profonde, servizi pubblici meno efficaci.

Fossi al posto degli esponenti del Pd non ci dormirei la notte. E invece la propaganda vuole che vada tutto bene (dal jobsact allo stato dell’economia umbra) e che ci si limiti a cercare soluzioni tampone per i casi specifici.

Serve quindi qualcuno che abbia il coraggio di costruire una svolta e sostenere con le proprie forze – e con nuove idee – le lotte di quanti nella nostra regione stanno protestando per chiedere alternative al declino. E serve una forma di generalizzazioni di queste lotte, che coinvolga tutta la regione e tutta la cittadinanza.

Sinistra Italiana, insieme alle altre forze della sinistra umbra, è impegnata per questo a fianco dei lavoratori della Perugina, della Colussi, della Novelli e dei tanti altri ancora che sono in difficoltà. Costruiremo un cantiere per avanzare proposte concrete che possano fermare lo strapotere delle multinazionali, che sostengano un percorso di redistribuzione del lavoro che c’è (dalle generazioni più anziane verso quelle più giovani, da chi lavora un numero troppo alto di ore verso chi un lavoro proprio non ce l’ha), che costruiscano nuove tutele nel mondo del lavoro e in quello del welfare. La finanziaria sarebbe stata un’ottima occasione per costruire queste politiche. Peccato che il Pd di Matteo Renzi da tanti anni abbia altre priorità.

Elisabetta Piccolotti,
segretaria regionale Umbria di Sinistra Italiana

Mercoledi 11 ottobre 2017

Articolo letto 12 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *