Assisi ringrazia i Vigili del fuoco nel ventennale del terremoto.

Per iniziativa dell’Associazione Ex Consiglieri Comunali della città di Assisi, approvata e condivisa dell’Amministrazione Comunale e dal Sindaco Stefania Proietti, la giornata di martedì 21 novembre (ore 15,30 Sala della Conciliazione)  verrà dedicata al ringraziamento nei confronti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco durante la quale interverrà in veste di ospite di onore  il Comandante Generale del Corpo ing. GIOACCHINO GIOMI.

Saranno presenti con le rispettive testimonianze alcuni dei protagonisti che, in occasione degli eventi sismici del 1997, si prodigarono senza risparmio, con esemplare abnegazione ed incisiva competenza, nel soccorso alle persone e nel salvataggio del prezioso patrimonio artistico della terra francescana. L’ingente impiego di uomini e mezzi provenienti da tutta Italia, in quello che fu definito “Cantiere dell’Utopia” rese possibile i risultati che oggi sono sotto gli occhi del mondo intero.

I Vigili del Fuoco in quella occasione onorarono la loro tradizione di ardimento e coraggio ispirata dal Fondatore del Corpo ALBERTO GIOMBINI  (1898-1983), già Ufficiale dei Bersaglieri e degli Arditi, dai quali trasmise i  valori nella nuova realtà, riassunti nello stemma araldico dove si legge il motto “Flammas domamus Donamus Corda” (Domiamo le fiamme donando i cuori). E infatti da allora (era il 21 febbraio 1939) i Vigili del Fuoco non hanno fatto mai mancare il loro aiuto nella esaltante epopea di cui fanno fede le oltre 700 decorazioni al valor civile e al valor militare che brillano indelebili nel medagliere del Corpo. Non a caso nella loro preghiera rivolta alla Patrona Santa Barbara si legge “una vita senza rischio non è vissuta”.

E’ prevista la partecipazione da L’Aquila,  Torino e Verona delle delegazioni dell’Associazione Consiglieri emeriti sorta in quelle città che nella giornata successiva firmeranno un protocollo di intesa con l’omologa Associazione di Assisi con lo scopo di far crescere in tutto il Paese una forma di proficua collaborazione con le Istituzioni basata  con esclusivo spirito di servizio sulle rispettive esperienze.

La cittadinanza è invitata ad intervenire per esprimere la doverosa riconoscenza.

 

13/11/2017

Pio de Giuli

Articolo letto 15 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *