Rino Freddii sulle strade di Petrignano dopo i “lavori terminati e ben fatti”.

 

La stizzita ed evasiva risposta al mio intervento sui lavori a Petrignano conferma, ancora una volta, l’intolleranza di questa maggioranza nei confronti di chi esprime un punto di vista diverso.

In relazione alla Caserma dei Carabinieri il comunicato, scritto a quattro mani dai consiglieri petrignanesi, non solo non smentisce quanto da me asserito, e cioè che dal “Palazzo” non sono mai pervenuti aggiornamenti sullo stato di fatto, ma addirittura, quello che è peggio, evidenzia che anche chi ci governa non ha la minima idea su quando i locali potranno essere consegnati all’Arma.

Per quanto concerne i lavori riguardanti il secondo stralcio della riqualificazione del centro storico, mi ero limitato a elencare quelli mancanti, riportando delle voci secondo le quali alcuni di essi non verranno realizzati.

Apprendo con piacere che ciò non risponde al vero e che tutto il progetto approvato e finanziato dalla precedente Amministrazione sarà realizzato, comprese la tinteggiatura della ringhiera del ponte e la sostituzione dei cassonetti dell’immondizia (sostituzione che, a quanto sembra, verrà fatta con soluzioni più economiche rispetto a quelle previste, ma spero altrettanto valide sia sotto l’aspetto estetico che quello funzionale.

Per “chiudere” la parentesi di Via Stradetta, allego al comunicato alcune foto odierne che mi auguro vengano pubblicate affinché tutti possano rendersi conto dello stato in cui si trova: evidentemente ho una concezione diversa di “lavori terminati e ben fatti” rispetto a chi è chiamato a decidere (questo vale anche per la sostituzione dei sampietrini in Piazza S. Pietro).

 

08/11/2017

Rino Freddii

Articolo letto 18 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *