Dimissioni Assessore Guarducci, la Giunta ringrazia per il lavoro speso in favore della Città di Assisi.

In data odierna Eugenio Guarducci ha comunicato le proprie dimissioni dalla carica di Assessore alla Cultura e al Turismo del Comune di Assisi.

Il Sindaco, la Giunta e la maggioranza consiliare che sostiene l’Amministrazione ne hanno preso atto e non possono non far pervenire all’Architetto Eugenio Guarducci un sentito ringraziamento per l’importante opera spesa in favore della Città di Assisi.

In un momento di particolare disagio derivante dai noti eventi calamitosi del 2016, che hanno provocato un danno indiretto significativo nel settore del turismo, la sapiente e immaginifica attività di Eugenio Guarducci ha fatto sì che ci fosse una inversione di tendenza, riscontrabile e certificabile dai dati statistici di arrivi e presenze. Questo si deve alle sue tante iniziative, che hanno riportato all’attenzione regionale e nazionale la Città di Assisi.

Pur consapevoli del venir meno dell’apporto delle sue riconosciute capacità che subisce la compagine amministrativa, confermiamo con forza che la nostra stella polare resta il programma amministrativo che abbiamo presentato agli elettori e che è stato da loro promosso.

Gli interpreti dell’attuazione di questo programma possono anche cambiare, quello che non cambierà è il nostro spirito di servizio ai cittadini di Assisi nella continuità del lavoro già proficuamente impostato

 

20/03/2018

Ufficio Stampa Comune di Assisi

Articolo letto 73 volte

2 Risponde a Dimissioni Assessore Guarducci, la Giunta ringrazia per il lavoro speso in favore della Città di Assisi.

  1. giorgio croce 21 marzo 2018 a 11:43

    Ma è vero questo scritto o fa parte delle fake news?
    Nel caso fosse autenticamente scritto dall’Ufficio Stampa Comune di Assisi viene da pensare che abbiamo assistito a film diversi!

    Rispondi
  2. Silvana Lavelli 21 marzo 2018 a 12:31

    Accolgo con immenso piacere queste dimissioni, che, secondo me, già dovevano essere accettate e ratificate mesi addietro, dopo l’inqualificabile esternazione del suddetto ex assessore nei confronti di una donna, con una frase volgare e sessista. Ancora una volta evidenzio la premura con la quale la giunta comunale, presieduta dalla Sindaca, si spende in ringraziamenti e stima nei confronti dell’ex assessore, oggi come allora, ma, RISOTTOLINEO IL SILENZIO che la stessa Sindaca e la sua giunta hanno avuto in passato, non censurando il comportamento inqualificabile dell’assessore Guarducci. Ribadisco questo perchè più volte ho sentito la Sindaca rivendicare il lavoro che questa amministrazione svolge per promuovere una cultura di genere, basata sul rispetto, e
    l’impegno per combattere ogni forma di violenza (fisica, verbale, psicologica, sessuale) che, purtroppo ancora oggi le donne subiscono (la cronaca quotidiana lo dimostra). Coerenza vorrebbe che i comportamenti sessisti debbano essere censurati, soprattutto se si crede in quello che si dice e si manifesta.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *