El Greco in Terre d’Umbria – Bettona al centro di un evento internazionale sulla figura del celebre pittore per una nuova geografia dei soggiorni tra Creta e l’Italia.

Studiosi del mondo dell’arte e della cultura a confronto dal 28 al 30 settembre a Vilal del Boccaglione e Teatro comunale di Santa Caterina

Perugia, 25 settembre ’18 – Bettona si prepara ad ospitare per tre giornate, dal 28 al 30 settembre, il primo convegno internazionale dal titolo “El Greco in terre d’Umbria. Per una nuova geografia dei soggiorni di Dominikos Theotokópoulos tra Creta e l’Italia”.

I presupposti dell’evento – organizzato dal Comune di Bettona, con la curatela scientifica di Lionello Puppi (toccato da morte improvvisa) e Mariella Lobefaro ed il coordinamento organizzativo di Sistema Museo – sono i cinque dipinti su tavola (c.d. Tavolette del Tabernacolo di Bettona) recentemente attribuiti al pittore cretese ed oggi conservati presso il Museo civico, il Tabernacolo firmato cosiddetto “di Cipro” e tutti quegli indizi che consentiranno di avanzare l’ipotesi di un intenso soggiorno di Dominikos tra Umbria e Marche, avvalorando quindi l’esistenza di una sua bottega.

Le tre giornate di convegno sono state presentate nella giornata odierna in Regione Umbria, (Sala Fiume) alla presenza del sindaco della città, Lamberto Marcantonini, Iole Cunto responsabile del Museo Città di Bettona e l’assessore comunale alla Cultura Franco Massucci.

Il Convegno si aprirà venerdì 28 settembre alle 14.30 presso la Villa del Boccaglione (Sala degli Specchi), mentre il 29 e 30 gli incontri si terranno presso il Teatro comunale di Santa Caterina. Sarà un luogo di scambio e di confronto di esperienze, aperto a studiosi di storia dell’arte, storici, curatori, restauratori e diagnosti che vogliano contribuire agli studi sulla figura di El Greco, mettendo a disposizione della comunità scientifica le loro ricerche. Saranno presenti al convegno importanti studiosi italiani e internazionali, personalità del mondo dell’arte e della cultura, che tratteranno approfondimenti anche inediti. Si citano, tra questi, Francesco Traversi, Cristina Calassi, Maria Constantoudaki-Kitromilides e Sophia Sotiropoulou dalla Greci, José Algarrada Largo e Paula Revenga Dominguez dalla Spagna. Tutti gli ospiti avranno un ruolo significativo e daranno un contributo notevole agli studi su EI Greco e alla storia dell’arte in generale.

Saranno favoriti gli studi su l’ambiente che ha influenzato Domínikos Theotokòpoulos a Creta, il suo passaggio dall’iconografia al manierismo, il suo decennale soggiorno in Italia con particolare attenzione all’Umbria, i materiali, le tecniche esecutive e il processo creativo, le ricerche d’archivio. Oltre al fondamentale contributo alla conoscenza generale dell’artista, il convegno, con i quesiti aperti intorno alla presenza di EI Greco in Umbria ed eventualmente a Bettona, si inserisce perfettamente nel contesto delle attività dell’amministrazione comunale tendenti a valorizzare il ricco patrimonio culturale cittadino, anche come elemento portante delle politiche di promozione turistica del territorio.

 

Per informazioni sul Convegno Museo di Bettona: tel. 075 987347 – bettona©sistemamuseolt www.umbriaterremusei.it www.sistemamuseo.it

 

Agenzia quotidiana di informazione a cura della Redazione Stampa

Servizio Affari Generali della Provincia di Perugia

 

Articolo letto 15 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *