Vescovo Sorrentino scrive a ministro Di Maio: “Avanti così per tutta la fascia appenninica”.

Monsignor Sorrentino: “La crisi dell’ex Merloni ha messo sul lastrico migliaia di persone”

 

GUALDO ASSISI – Un ringraziamento a tutte le parti coinvolte e soprattutto un appello a continuare l’impegno per tutta l’area gualdese e nocerina, in affanno da anni. Sono questi i sentimenti espressi dal vescovo di Assisi – Nocera Umbra – Gualdo Tadino monsignor Domenico Sorrentino in una lettera fatta pervenire al ministro del Lavoro Luigi Di Maio in occasione della sua visita di giovedì 13 settembre allo stabilimento Tagina di Gualdo. Nella lettera il presule mette in evidenza l’impegno del governo, della nuova proprietà, della Regione dell’Umbria, del Comune di Gualdo Tadino, delle forze sindacali e dei lavoratori per “venire incontro alle esigenze di questa prestigiosa azienda. La sinergia – scrive il vescovo – è sempre vincente. Spero che la sua attenzione si possa estendere anche ad altre realtà, come quella della ex Antonio Merloni, la cui crisi ha messo sul lastrico migliaia di persone. So che non può fare miracoli, ma la buona politica può ancora fare tanto anche nel tempo dell’economia globale. Le assicuro la mia preghiera, perché l’impegno suo e quello di tutto il governo che lei rappresenta – conclude il vescovo Sorrentino – si distinguano sul versante del lavoro, della solidarietà e dell’accoglienza, a favore di tutte le categorie sociali più svantaggiate”.

 

Gualdo Tadino, 13 settembre 2018




Antonella Porzi
Ufficio stampa
Diocesi Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino

Articolo letto 40 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *