Festa Nazionale di San Francesco 2018, Grande Afflusso dalla Campania, Non Invitati gli Ex Sindaci di Assisi, Claudio Ricci: “Perplessità” per una Decisione Istituzionale mai Verificatasi ad Assisi.

Ho ricevuto ieri sera (poco prima delle 21 circa, del 2 ottobre), in modo impersonale attraverso una e.mail generica (dalla Segreteria del Sindaco di Assisi) che, a causa del grande afflusso dalla Regione Campania, non ci sarà la possibilità di partecipare ai Vespri del 3 ottobre e alla Messa del 4.
Con la premessa che sono felice per un afflusso che apporterà una ottima promozione ad Assisi e all’Umbria rimango, istituzionalmente, “molto perplesso”: è un fatto mai avvenuto anche in presenza di afflussi simili. Vorrei trascurare sul mio impegno per Assisi durato quasi 20 anni (fra Sindaco, Vice Sindaco ed altri ruoli comunali) e l’attuale incarico di Consigliere Regionale dell’Umbria.
Ritengo che per la Festa Nazionale di San Francesco d’Assisi “tutti i già Sindaci di Assisi” (non sono poi molti quelli “in vita”: serve poco più di una mano per contarli) debbano essere “istituzionalmente” invitati (almeno alle celebrazioni religiose principali co-organizzate dal Comune).
Ovviamente, nel mio stile che non ha mai cercato prime file o piedistalli (come noto), parteciperò alle celebrazioni, in piena normalità (dove troverò posto e in piazza), insieme alle altre persone, nello spirito francescano, che aleggia ben oltre immagine, televisioni e posti riservati (ovviamente sono “sacri” quelli degli ospiti campani).
Mi auguro che l’Ufficio Cerimoniale del Consiglio Regionale dell’Umbria ”chiarisca” visto che co-sostiene, giustamente come da prassi istituzionale, le attività della festa nazionale di San Francesco.
03/10/2018
Claudio Ricci
(Già Sindaco di Assisi e attuale Consigliere Regionale dell’Umbria).

Articolo letto 40 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *