OSPEDALE DI ASSISI: Una sanità a misura d’uomo.

Dopo aver trascorso due mesi in qualità di paziente  nel nostro ospedale desidero rendere testimonianza della elevata qualità dei servizi prestati dal personale  medico e paramedico operativo  nell’unità di medicina generale sotto la guida esperta del dr. GIAMPAOLO  FALCINELLI sempre molto attento e sensibile verso i soggetti in cura e verso i familiari degli stessi.

Giunto al termine della fase acuta della mia patologia sono stato trasferito alla coesistente RSA (Residenza  Sanitaria  Assistita) per un breve periodo di convalescenza che mi ha permesso di apprezzare la fondamentale importanza di questa  struttura che garantisce in termini di sicurezza il graduale ritorno alla vita normale dei soggetti ospitati. Questo risultato è assicurato da un gruppo molto affiatato di operatori, coordinato  da FABIOLA CAPEZZALI, onnipresente e vigile, pronta a fronteggiare ogni esigenza grazie alle sue consolidate doti organizzative..

Tutti gli altri componenti del gruppo che in alternanza di turnazioni  ho avuto l’opportunità di conoscere, hanno assicurato un clima di serenità e fiducia instaurando con i pazienti un rapporto confidenziale molto utile allo scopo per cui la struttura è stata creata. A tutti rivolgo il mio sentito ringraziamento ma ritengo meritevoli di citazione individuale il fisioterapista GENNARO VISCIANO cha ha lavorato con passione e competenza per il recupero della mobilità compromessa, ispirando fiducia requisito necessario al positivo risultato e la “voce canora” del reparto impersonata dall’infermiere PIARULLI FRANCESCO che talvolta annunciava le sue prestazioni con la sua voce baritonale per mezzo della quale offriva una salutare nota di allegria con brani tratti dal repertorio operistico e dalla tradizione musicale di maggiore successo. Gli applausi che ha ricevuto sono stati ampiamente meritati.

Termina qui il mio diario di viaggio nell’Ospedale di Assisi, con l’auspicio che questa testimonianza vissuta possa risultare utile ad assicurare un futuro stabile ad una realtà che merita di essere valorizzata per il bene che assicura all’intera comunità della Valle Umbra Nord,

 

Pio De Giuli

(degente dal 6 dicembre 2018 al 7 febbraio 2019)

Articolo letto 331 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *