Comitato di via Protomartiri Francescani: “Sbagliare è umano, ma perseverare…”

La tutela della salute non è soggetta ad alcuna condizione, tanto meno economica in termini di costi – benefici.

Il Comitato di via Protomartiri Francescani di S. Maria degli Angeli ricorda che i compiti del Sindaco sono ampi.

Se le condizioni ambientali sono invivibili ed esistono pericoli incombenti, il Sindaco ha potere di prendere provvedimenti urgenti in materia di igiene e sanità.

Suo compito è di informare la popolazione dei rischi rilevanti a cui è sottoposta.
Il Comitato si domanda come mai il Dipartimento di Prevenzione della USL 1, in risposta all’esposto presentato per conto dei residenti di S. Maria degli Angeli nei confronti della F.O.M. Tacconi, seppure non sono stati evidenziati elementi di allarme per la salute collettiva, ha ritenuto opportuno procedere a ulteriori accertamenti epidemiologici    (dati statistici su mortalità e malattie) e tecnico ambientali.
L’ ARPA da parte sua non ha comunicato i risultati completi del monitoraggio della qualità dell’aria svolto nel periodo giugno – settembre 2018, perché secretati e trasmessi ai Carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico (NOE).
Il Comitato ha letto che il 2 ottobre 2018 è stato sottoscritto un Protocollo di intesa tra il Ministero dell’Ambiente e il Comune di Assisi, per promuovere la diffusione di pratiche virtuose per la tutela dell’ambiente.

Nel comunicato è scritto, tra l’altro, che il Sindaco ricorda che Assisi è individuata come CAPITALE MONDIALE DELL’ ECOLOGIA.

Nell’anno 2000 Assisi è stata dichiarata PATRIMONIO DELL’UMANITÀ, tutelata dall’UNESCO.
La fonderia Tacconi interferisce con un’area di valore naturalistico.

È incompatibile sia con l’abitato circostante, essendo classificata insalubre di prima classe già dal 1996, sia con la preminente vocazione turistica di S. Maria degli Angeli.

L’ industria si trova a poche centinaia di metri dalla Basilica e dalla Porziuncola.
Il Comitato ribadisce, e non da adesso, che la fonderia Tacconi deve essere delocalizzata e che l’area deve essere bonificata, come prevede la legge.

10/03/2019

Il Comitato di via Protomartiri Francescani di S. Maria degli Angeli

 

Articolo letto 9 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *