LEGA: “Bastia, tra delinquenza e degrado. L’imperativo è Vigilare!”

Bastia Umbra – Apprendiamo da una testata online dell’operazione dei Carabinieri di Bastia Umbra che, in collaborazione con alcuni cittadini, hanno smascherato un traffico di droga. Esordisce così sulla questione Stefano Pastorelli, Coordinatore della Lega per il Comprensorio di Assisi, Bastia, Bettina, Cannara e Valfabbrica.
Nel caso particolare – continua – lo spaccio tra un uomo di nazionalità albanese ed un ragazzo italiano. Il primo recidivo, arrestato e rimpatriato, il secondo, segnalato come assuntore.
Anzitutto vorrei ringraziare a nome della comunità l’Arma dei Carabinieri per l’intervento  concluso brillantemente – dice Pastorelli – ma anche per tutte quelle operazioni che giornalmente, in silenzio, ma con senso del dovere, i nostri militari portano a termine sul territorio. È innegabile l’importanza delle forze armate, in quanto svolgono un prezioso lavoro per la sicurezza pubblica e per questo va tutto il nostro rispetto, supporto e riconoscimento, anche se troppo spesso vengono dimenticati dalle amministrazioni.
Vorrei poi ringraziare anche quei cittadini che hanno collaborato all’operazione, senza i quali sicuramente, sarebbe stato molto più difficile, e per questo invito tutti a prendere esempio da questo episodio e a non farsi scrupoli nel segnalare tutte quelle situazioni anomale che possono far presumere problemi per  la sicurezza.
Da sempre la Lega sostiene e promuove questo senso del dovere che deve sempre più diffondersi, in quanto ausilio fondamentale per le forze armate impegnate nella sicurezza della comunità.
È indubbio che nell’ultimo periodo anche a Bastia si vivano notte e giorno situazioni al limite – continua il Coordinatore – e questo ennesimo intervento ne é la prova. Purtroppo, o per fortuna, i tempi cambiano e dobbiamo adeguarci, e mentre una volta potevamo dormire con la chiave alla porta e la finestra aperta, oggi non è più possibile nemmeno a Bastia.
È sufficiente – asserisce il leghista Pastorelli – passeggiare tra i vicoli del centro per rendersi conto in che situazione di degrado (in alcuni casi) versa la cittadina: oscene scritte sui muri, bottiglie di birra, vetri, angoli e portoni presi come urinale, ecc. Uno scempio che danneggia non solo il valore economico delle abitazioni e delle attività dei vicoli, ma che spesso mina anche la sicurezza di chi vive o attraversa i vicoli, data la presenza di soggetti poco raccondabili tra cui anche minorenni, che stazionano in loco, in solitaria o in “Bande di quartiere”, con fare minaccioso e provocatorio.
Il tema sicurezza per la Lega é un tema imprescindibile e di massima importanza per consentire ad ogni cittadino di svolgere una vita serena nel pieno delle proprie facoltà.
Un tema, quello della sicurezza, che anche a Bastia deve essere ripreso ed intensificato attraverso controlli diffusi e costanti, con interventi precisi e mirati alla riqualificazione e alla sorveglianza, un tema sul quale è fondamentale investire risorse.
I nostri militari devono essere messi in condizione di sorvegliare, e devono essere coadiuvati sia dai cittadini, fondamentali come si dimostra, sia e soprattutto dalle amministrazioni che devono avere come imperativo la sicurezza per il bene comune.

Con la LEGA al governo della Città di Bastia Umbra, il contrasto a tutti quei fenomeni di illegalità e degrado sarà una priorità assoluta.

22/03/2019

Stefano Pastorelli
Segretario Comprensoriale LEGA

Articolo letto 19 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *