PD Bastia: “Proclami su Umbrafiere: le parole vuote di fine legislatura”.

C’era da aspettarselo: questi giorni che ci stanno portando alla 51° edizione di Agriumbria coincidono con la corsa elettorale per il nuovo sindaco, e -tutto d’un tratto- uno degli eventi più partecipati dell’intera regione torna di interesse per l’attuale giunta. Troppo spesso la politica del consenso si ricorda delle “cose” solo quando diventa necessario e utile farlo. Da Ansideri e dall’assessore scelta per raccogliere la sua eredità politica arrivano oggi commenti tardivi volti a tentare di nascondere le mancate occasioni e opportunità che in questi anni non sono state perseguite con determinazione come già avevamo sottolineato, due mesi fa.

https://www.facebook.com/512443108927119/posts/1084498855054872/

Per due mandati consecutivi non si è avuta una visione integrata di Umbriafiere, non è stato interpretato come un volano per l’intero territorio, non ci si è attivati perché fosse una leva vi sviluppo locale decisiva. E, alla fine, ci si è ricordato di Umbriafiere solo per i tagli dei nastri, photo-opportunity per catturare spazio sui giornali e qualche ‘like’ suoi social.

Ma la città non dimentica, per esempio, l’inizio dei lavori sul ponte di Bastiola in concomitanza delle manifestazioni fieristiche. Ancora una volta in questi giorni l’amministrazione risulta non coordinata con il maggiore polo di attrazione della città. La raggiungibilità è un aspetto nevralgico, perché la mancanza di comunicazione, percezione, progettualità, su ciò che è necessario è l’emblema della DISTANZA tra chi amministra e chi vive Bastia.

È sotto gli occhi di tutti, continuando, l’enorme disagio dato dai lavori in corso sulla SS75, e si annunciano altri cantieri in apertura, stavolta in concomitanza con importanti eventi al Sacro Convento di Assisi.

Il Sindaco di Bastia e l’Amministrazione comunale cosa hanno fatto in merito? Come si sono raccordati con ANAS, Prefettura e Questura, per gestire il traffico che si avrà nei giorni di Agriumbria?

Già in questi giorni si creano lunghissime file sia in direzione Perugia, proprio all’altezza di Umbriafiere, sia in direzione Foligno all’altezza dello svincolo di Ospedalicchio. Non solo il rischio è che nei giorni di Agriumbria la congestione invada anche l’interno della nostra città.

Credo che vadano immediatamente approntati piani di mobilità che proteggano il normale traffico cittadino e che non creino disagio a quello eccezionale dei visitatori.

Ci si deve far promotori verso ANAS affinché i lavori in SuperStrada siano terminati o vi sia una sospensione funzionale. Sembrerebbe inutile ripetere che l’Amministrazione di Bastia si dovrebbe occupare del bene dei sui cittadini e non di ambiziosi e mirabolanti proclami.

#AvantinsiemeBastia

#PDBastiaUmbra

Gruppo Consiliare Partito Democratico – Unione Comunale Partito Democratico Bastia Umbra

Bastia Umbra 22/03/2019

Articolo letto 27 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *