Lucio Raspa in merito alle recenti vicende giudiziarie.

Ho appreso ieri con sconcerto dei provvedimenti dell’autorità giudiziaria nei confronti di alcuni dirigenti politici e tecnici regionali, nonché dell’Assessore regionale alla salute.
Non spetta a me, né a ciascuno di noi, emettere sentenze, se non ai giudici competenti.
Ciò che invece mi preme sottolineare è che le vicende che stanno coinvolgendo il Partito Democratico a livello regionale non inficiano minimamente la nostra campagna elettorale, il nostro progetto per Bastia e la fiducia che ripongo nei miei alleati del PD bastiolo.
Ciò che muove la mia candidatura è l’amore per la città e la voglia di rilanciarla, in collaborazione con la mia squadra, al di là di tutto.
Il nostro progetto, innovativo e alternativo, va avanti, è sempre più saldo, viene condiviso da più parti, si sta alimentando dal contatto con la gente e si ispira a solidi principi, con buona pace di chi tende a strumentalizzare questa vicenda, anche per proprio tornaconto elettorale, trattando in maniera superficiale una situazione estremamente delicata e che coinvolge la vita e la professionalità di numerose persone, non colpevoli fino a condanna definitiva.
Noi continuiamo, con determinazione e impegno, il percorso iniziato per rilanciare Bastia, insieme a tutte le persone che hanno deciso di sostenerci impiegando tempo, energie e competenze.
Siamo sereni e sempre più motivati.
E guardiamo avanti, più forti e convinti di prima.
Lucio Raspa candidato sindaco
#bastiadomani

13/04/2019

Articolo letto 81 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *