Finale play-off, gara 1 è della Virtus: battuta la Tasp Teramo 65-63 in un PalaSir di fuoco.

Partita equilibrata fra due squadre forti e una serie subito avvincente: spalti gremiti e pubblico trascinante, 1-0 avanti i rossoblu, mercoledì gara 2 sempre ad Assisi

ASSISI, 18 maggio 2019 – La Virtus Assisi parte con il piede giusto nella finale play-off per la promozione in C Silver e batte al PalaSir una grande Tasp Teramo. 65-63 sulla sirena e 1-0 nella serie. Grande presenza sugli spalti a Santa Maria degli Angeli, partita avvincente.

IL MATCH: Si gioca in un PalaSir di fuoco. Tribune piene in ogni ordine di posto. Partita che parte subito forte, due squadre di qualità in campo trascinate da un grande pubblico.

La Virtus Assisi decide di premere subito sull’acceleratore, ma la Tasp Teramo regge all’urto e riparte decisa. Equilibrio caratterizzato da diversi errori a canestro da ambo le parti, squadre non troppo precise in attacco. Vantaggio Virtus per l’intero primo quarto con gli ospiti in piena partita e sempre attaccati. Meccoli e Metalla sugli scudi per i rossoblu, sotto canestro Casettari si fa sentire con un Santantonio attento nel guidare i suoi. Alla prima sirena, Virtus avanti di 1 punto, 10-9.

Teramo è squadra esperta e si vede. Punteggio che rimane basso soprattutto a causa dell’imprecisione al tiro, complici buone difese da ambo i lati. Coach Piazza ruota i suoi, ma la Tasp preme e passa avanti. Partita punto a punto con le squadre che sembrano sbloccarsi anche sotto canestro. 14-17 a 5 minuti dal termine della seconda frazione. Adesso Teramo spinge forte e cerca addirittura la fuga. 14-21 per gli ospiti, ma Provvidenza riporta sotto i suoi con una bomba da tre e fa esplodere il palazzetto. Ma Teramo c’è, ancora avanti. Partita avvincente fra due squadre vive e finale di frazione entusiasmante. Virtus Assisi non ci sta e rientra in grande stile: a metà gara è perfetta parità 28-28.

 

Al rientro sul parquet dagli spogliatoi ancora squadre non troppo precise a canestro. Ma la partita è avvincente e si gioca sempre su buoni ritmi. Equilibrio che si mantiene costante, la Tasp Teramo risponde alla Virtus Assisi e viceversa, bene le difese. Il tabellone continua a segnare una sostanziale parità, il PalaSir è trascinante. Terza frazione maschia con le due compagini che non si risparmiano dal punto di vista fisico, si lotta su ogni pallone. Alla terza sirena la Virtus Assisi chiude di nuovo avanti di un punto: 43-42 per i rossoblu.

Ultimo quarto in cui i padroni di casa spingono da subito molto forte, ma la Tasp Teramo rimane costantemente in scia. Si gioca punto a punto con la partita che recita lo stesso copione. Locali avanti di 3 dopo 3 minuti, 49-46. Continua a rimbalzare troppo spesso sul ferro la palla, adesso più per gli ospiti. Orlandi insacca da tre e porta la Virtus sul 52-46, +6 e massimo vantaggio rossoblu. Assisi morde in difesa, Trinchitelli non molla di un centimetro. Capezzali segna e difende. Ma Teramo dimostra una grande forza, fisica e mentale. Ottimo parziale ospite e a 2:38 dalla fine Tasp di nuovo avanti, 56-57. La Virtus mantiene la concentrazione e passa avanti di nuovo: 58-57 a 1:16 dalla fine. Orlandi tira fuori dal cilindro classe e freddezza, bomba da tre e 61-57. Ma Teramo rientra subito con un altro tiro dalla lunga distanza, 61-60 a 17 secondi dalla sirena. Finale Thrilling. Palla Virtus a fallo Teramo. Provvidenza dalla lunetta fa 2 su 2. Teramo attacca ancora, dalla lunetta 3 su 3. 63-63 a 8 secondi. Palla Virtus, Meccoli (tra i migliori) penetra e segna: esplode il PalaSir: 65-63, gara 1 è della Virtus.

VIRTUS ASSISI – TERAMO A SPICCHI 65-63

 

VIRTUS ASSISI: Ferri ne, Ciancabilla, Santantonio 17, Metalla 6, Massetti ne, Orlandi 11, Provvidenza 8, Capezzali 6, Meccoli 14, Casettari 1, Trinchitelli 2. All. Piazza

TERAMO A SPICCHI: Sebastianelli 5, Magazzeni 10, Palantrani 6, Wu 9, Bucci ne, Ragonici ne, Piccinini 6, Piersanti 4, Gallerini 16, Sacripante 7.

Parziali: 10-9, 18-19, 15-14, 22-21.
Progressivi: 10-9, 28-28, 43-42, 65-63.
Usciti per 5 falli: Piersanti (Teramo)

Arbitri: Petritaj e Di Luzio

 

18/05/2019

Ufficio Stampa Virtus Assisi

Articolo letto 4 volte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *